Come mi sono liberato della fatturazione cartacea

Uno dei grossi problemi dei professionisti di oggi è quello della fatturazione. Sia chiaro: gestire le fatture di per sé non è particolarmente complicato, occorre semplicemente prenderci la mano e imparare qualche accorgimento che possa aiutare.

Company Administration Invoices Accounts

Company Administration Invoices Accounts

Tuttavia, capite bene che al giorno d’oggi, e con carichi di lavoro consistenti, è sempre più difficile tenere a bada tutto in maniera proficua. Insomma, i rischi sono sempre dietro l’angolo, e non avere sempre a disposizione il proprio blocchetto delle fatture può risultare decisamente scomodo. Quante volte vi è capitato di svolgere un lavoro e di accorgervi di non averlo portato con voi, dimenticandolo in ufficio o a casa? A me, personalmente, tante. Fortunatamente, al giorno d’oggi abbiamo diversi tool e strumenti che possono aiutarci a far fronte a questi problemi: tra questi, il tipo di fattura PA.

Che cos’è, e come si usa?

La fattura PA non è altro che un tipo di fattura elettronica, assolutamente valida e legale – anzi, attualmente i professionisti sono decisamente incoraggiati a sfruttarla.

Utilizzando la fattura PA è possibile gestire la propria fatturazione direttamente da PC, tablet o mobile, senza avere l’ingombro di decine di foglietti di carta sparsi in ogni dove. Non solo, in quanto parecchi programmi forniscono (gratuitamente o meno) diversi strumenti utili, come funzioni di backup, di compilazione automatica e molto altro. Francamente, pur non avendo particolare dimestichezza con la tecnologia, ho sempre trovato questi strumenti molto facili ed intuitivi da utilizzare.

Come mi sono liberato della fatturazione cartaceaultima modifica: 2018-06-28T12:09:27+02:00da directoryita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento